X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
203

Nella camera 203, l’artista Berty Skuber tematizza il corpo umano nel suo ciclo “Athaliah”. Partendo da fotografie e ritagli di giornali, lo analizza e lo riconduce, tramite il disegno, allo stato iniziale.

Nei suoi lavori su carta Skuber ricorre al disegno, all’acquarello, alla fotografia, alla scrittura e alla scrittura grafica; realizza, inoltre, anche sculture, oggetti e video. Il suo procedimento si può definire, nella maggior parte dei casi, sia associativo che onirico; tramite questo processo l’artista punta a creare un’enciclopedia fantastica.

I colori della testata del letto, delle tende, del tappeto, delle sedie da lettura verdi e delle opere si armonizzano perfettamente gli uni con gli altri e creano una atmosfera sensuale nella stanza.

Con tutto ciò si abbina anche l’opera di Wilhelm Prachenskys (1898 – 1956). Il suo disegno a matita “Modell mit Stiefeln” (Modella con stivali) risale al 1922. Nelle sue rappresentazioni, Prachensky amava unire in una perfetta armonia motivi architettonici e paesaggistici, che, nel tratto sottile e nei colori sfumati, si avvicinavamo molto allo stile di Egon Schiele. “Modell mit Stiefeln” è, tra i suoi disegni di nudi ispirati a Schiele, uno tra i più delicati.
ARREDI
28 m²
Camera doppia con letti confortevoli 200x210 m e possibilità di aggiungere un lettino per bambini.
Sistema di climatizzazione autonomo, TV interattiva con canali satellitari e radio, connessione Wi-Fi gratuita, cassetta di sicurezza, telefono, minibar, angolo tè, ombrello.
Bagno in marmo con vasca, asciugacapelli, accappatoio, infradito in spugna e prodotti di cortesia Salin de Biosel.
Comunicante con la camera 202.