X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
202

Sull’opera che fa da cornice alla stanza sviluppata in maniera dinamica su tre pareti, il pittore e disegnatore Hans Mader ha creato una serie di vignette che sembrano un fumetto. I piccoli disegni ritraggono – su base amorosa ed erotica al tempo stesso – eventi della vita quotidiana.

La forza di Mader sta nell’uso della linea e del colore senza regole. Un utilizzo caratterizzato da una tale libertà disinvolta, quasi fanciullesca, che si esprime di volta in volta in modo diverso. Ora nell’arte figurativa, ora in quella astratta o in entrambe contemporaneamente.

Sopra al divano, poggiato su un tappeto dai colori che rievocano le tonalità del fregio, l’artista ha appeso un quadro ad olio. La tela, con le sue tonalità calde, suggerisce un’ulteriore interpretazione del colore e diventa traduzione pittorica di momentanei impulsi esistenziali.

Sopra la scrivania, invece, l’ospite può ammirare un disegno di Georg Merkel (1881 – 1976). “Beim Ankleiden” (Vestirsi) risale al 1930. Nelle sue opere, Merkel, membro del “Hagenbund“ viennese, cercava di ricreare una classicità senza tempo. I personaggi più rilevanti per la crescita della sua personalità artistica furono i grandi Franzosen Poussin, de Chavannes e Cézanne.
ARREDI
41 m²
Camera doppia con letti confortevoli 200x210 m e possibilità di aggiungere un terzo letto o lettino per bambini.
Sistema di climatizzazione autonomo, TV interattiva con canali satellitari e radio, connessione Wi-Fi gratuita, cassetta di sicurezza, telefono, minibar, angolo tè, ombrello.
Bagno in marmo con vasca, asciugacapelli, accappatoio, infradito in spugna e prodotti di cortesia Salin de Biosel.
Comunicante con la camera 203.