X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
215

Una stanza per la fuggevolezza dell’eternità, di ciò che non c’è più e dell’effimero: per l’artista Eva Schlegel la fotografia è un importante punto di partenza nelle sue diverse procedure. La sua attività conobbe l’inizio con proiezioni di foto su sfondi di piombo. L’imprecisione dello sguardo è il fondamento che ricorre costantemente in questo suo studio sperimentale sul processo percettivo dell’uomo.

Per il Greif ha applicato una foto su di una tavoletta di legno sulla quale ha passato diverse mani di vernice rossa, così che, da una parte, l’originale soggetto erotico appare come riposto sul fondo, dall’altra acquista, però, una luce particolare. L’immagine, nella quale si percepiscono i corpi, sembra quasi vibrare.

Famose sono anche le scritte sfocate su piani di vetro a grandezza d’uomo esposte alla Biennale di Venezia nel 1995 nel padiglione austriaco. I suoi lavori su vetro fatti di scritte indistinte, spesso quasi illegibili, vengono interpretati come contrapposizione dell’architettonico allo spazio immateriale.

I colori ed i materiali nella camera sono, come in generale in tutto l’hotel, armonizzati in modo raffinato con le opere d’arte: su un tappeto “Gabbeh” spiccano un divano ed una poltrona blu scuri, che invitano a godere dell’arte nella stanza e della vista fuori dalla grande finestra panoramica.

Se, oggi, la stanza 215 si presenta in questo modo, lo si deve, tra l’altro, anche al proprietario Dott. Franz Staffler. Quest’ultimo, quando vide, a camera quasi completata, che il letto era stato posizionato in direzione della finestra, esclamò: «Così non va! Qui dobbiamo fare qualcosa di diverso!». Si decise, così, di cambiare completamente la disposizione degli elementi, in modo da far risultare ampi spazi calpestabili.
ARREDI
47 m²  
Vista sulle Dolomiti.
Camera doppia con letti confortevoli 200x210 m e possibilità di aggiungere un terzo letto o lettino per bambini.
Sistema di climatizzazione autonomo, TV interattiva con canali satellitari e radio, connessione Wi-Fi gratuita, cassetta di sicurezza, telefono, minibar, angolo tè, ombrello.
Bagno in marmo con vasca, asciugacapelli, accappatoio, infradito in spugna e prodotti di cortesia Salin de Biosel.